GEAPRESS – Continuano un pò ovunque le manifestazioni in sostegno degli attivisti spagnoli accusati di avere liberato 20.000 visoni nel nord del paese. Dopo Roma (vedi articolo GeaPress), anche Bologna (vedi fotogallery) e poi di nuovo Roma, difronte l’Ambasciata spagnola. A Bologna una trentina di attivisti animalisti si sono imbavagliati in segno di protesta per quello che considerano essere una azione di repressione della protesta animalista in Spagna.

Animal Equality ed Equanimal, questo il nome delle due Associazione spagnole incriminate, sono impegnate in una diffusa campagna di sensibilizzazione in favore degli animali, ed in modo particolare Animal Equality, pochi mesi addietro, diffuse un video che mostrava le orrende condizioni di detenzione dei visoni e la loro uccisione con il gas (vedi video).

L’investigazione risale al dicembre 2010 ed i filmati fecero molto scalpore in Spagna. Anche a questo evento, gli animalisti ricollegano la ritorsione della potente industria pellicciaia. Si vedrà, certo che ad assistere all’arresto di 12 ragazzi con uno spiegamento imponente di polizia, oltre al fatto di dovere lottare per avere un pasto in carcere privo di derivati animali, lascia un pò riflettere.

Ad ogni modo, stante le ultime informazioni pervenute, solo tre dei dodici animalisti sono ancora in carcere. Le due Associazioni hanno dichiarato di condividire la liberazione degli animali ma di non avervi partecipato.  

VEDI FOTO:

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati