GEAPRESS – Grazie alla Cina, la vendita delle pellicce ha raggiunto livelli record. Il dato viene riportato dall’Agenzia Reuters che cita come fonte l”International Fur Trade Federation. Si tratta di una organizzazione indipendente che raggruppa vari organismi nazionali di settore. La stessa Federazione, ad esempio, aveva nei giorni scorsi comunicato come la popolazione della foca grigia del Golfo di San Lorenzo, sarebbe in buono stato. Questo secondo un censimento governativo ben accolto dal settore con la sua proposta di uccidere 70.000 animali. Un dato in realtà in controtendenza con il calo recentemente denunciato proprio per il Golfo di San Lorenzo, a seguito del mancato formarsi dei ghiacci e dei cuccioli finiti annegati.

Ad ogni modo il balzo in avanti della vendita di pellicce, sarebbe di 5,9 miliardi di dollari. Nel 2000 erano 9,1 ai quali va ora considerato il trend positivo. I nuovi ricchi di Cina, ma anche Russia, ne sarebbero i principali responsabili. Un aumento che continuerà nei prossimi dieci anni.

La previsione sarebbe stata resa nota in occasione dell’International Herald Tribune’s Luxury Goods Conference, che si sta tenendo al Cavalieri di Roma. Il salone internazionale del lusso che quest’anno comunica di volere guardare anche all’Africa non solo produttrice ma anche come consumatore. Tanti i Vip ed ovviamente non solo per le pellicce che rappresentano solo una parte dell’iniziativa in corso al Cavalieri di Roma. Da Valentino, Fendi, Diego della Valle, Franca Sozzani (Vogue Italia) e finanche Bono degli U2. Non si capisce bene cosa Bono, assieme alla moglie, facesse in quel posto. Ad ogni modo l’International Fur Trade Federation ha così subito riportato nel suo account facebook “Bono is in the building!”.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati