essere animali visoni incatenati
GEAPRESS – Eclatante iniziativa di Essere Animali che stamani ha fatto irruzione in un allevamento di animali da pelliccia in provincia di Modena.

Intorno alle 9.30 due attivisti sono infatti riusciti a salire sul tetto di una delle strutture che contiene le gabbie dei visoni, Altri quattro, invece, si sono incatenati ai capanni. Secondo quanto diffuso da Essere Animali, non nuova ad iniziative di questo genere, gli animali dovrebbero a breve essere destinati all’uccisione.

L’iniziativa intende sollevare l’attenzione sulle tre proposte di legge  presentate in Parlamento per la chiusura di tutte le strutture italiane destinate ad allevare animali di questo genere. La richiesta, rivolta a Governo, è dunque quella di vietare con urgenza gli allevamenti.

Tre Proposte di Legge – riporta la nota di Essere Animali – sono da tempo in attesa di essere calendarizzate dalle Commissioni Parlamentari ma, nonostante oltre il 90% della popolazione sia favorevole all’abolizione di questa crudele pratica, l’indifferenza delle Istituzioni anche quest’anno condanna 180.000 visoni ad una morte atroce.

A pochi metri da noi – hanno dichiarato gli attivisti incatenati – migliaia di visoni attendono di essere soffocati nella camera a gas, dopo una vita trascorsa in piccole gabbie“. Per gli animalisti abolire gli allevamenti di animali da pelliccia rappresenta “un percorso inevitabile in direzione di una società più rispettosa degli animali“. Una strada, del resto, già intrapresa da altri paesi europei tra cui l’Olanda, quarto produttore mondiale di pelli di visone.

In Italia vi sono solo poco più di 20 aziende a carattere familiare. “Un settore – conclude Essere Animali – assolutamente marginale dell’economia.

VEDI AGGIORNAMENTO
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati