visoni
GEAPRESS – Nuova tappa, questa volta in favore delle tesi animaliste, del criticato allevamento di visoni di Antegnane, in provincia di Brescia. Il Tribunale Amministrativo Regionale, ha infatti respinto il ricorso della proprietà confermando così le tesi sostenute dal Comune che aveva negato i permessi perché l’allevamento sarebbe stato troppo vicino alle abitazioni.

“La sentenza del TAR – commenta Esseri Animali in una sua nota – sembra chiudere la vicenda del contestato allevamento”. Secondo quanto sottolineato dagli animalisti il fatto che la struttura di allevamento sarebbe stata ferma per sette anni, la poneva sul piano di una nuova attività.

La soddisfazione, intanto, è di Essere Animali, associazione a capo della campagna VISONI LIBERI e che per anni si è occupata della vicenda portando le prime proteste ad Antegnate assieme ad un comitato locale, ma anche un invito alle autorità a muoversi fermamente sulla questione e a dare una nuova vita agli animali.

“La piena ragione data dal TAR alle nostre tesi è un’ottima notizia, ma è urgente capire come voglia procedere il Comune di Antegnate e cosa ne sarà dei visoni chiusi in quelle gabbie”. Gli animalisti chiedono la chiusura dell’allevamento, ma tutto dovrà ora confrontarsi, oltre che con le decisioni del Comune, anche con quella della proprietà e l’eventuale ricorso al secondo grado di giudizio della Giustizia amministrativa.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati