torre guaceto tarta
GEAPRESS – Si terrà il prossimo 29 maggio 2016 l’inaugurazione del nuovo Centro Recupero Tartarughe Marine “Luigi Cantoro”.

L’intervento, realizzato grazie al cofinanziamento dall’UE-PO FESR Puglia 2007-20013, avverrà nel corso della “Giornata delle Oasi 2016”, manifestazione nazionale curata dal WWF Italia che per l’edizione di quest’anno ha deciso di concentrare le proprie energie sulla Riserva Naturale dello Stato di Torre Guaceto.

Il Centro Recupero per le Tartarughe Marine, situato in provincia di Brindisi a Punta Penna Grossa, sarà intitolato a Luigi Cantoro, storico attivista brindisino del WWF che ha dedicato la sua vita alla difesa di Torre Guaceto.

Il Centro si pone come principale obiettivo la tutela e la conservazione delle tartarughe marine, attraverso il soccorso, la cura e la riabilitazione degli esemplari rinvenuti in difficoltà. Le sue attività comprendono attività di ricerca, conservazione, informazione e sensibilizzazione della popolazione sul tema della tutela della fauna marina ed in particolar modo delle tartarughe.

Nella giornata di domenica i visitatori potranno conoscere i quattro esemplari attualmente ospiti delle struttura, tre dei quali recuperati mesi addietro, l’ultima sottratta alla morsa di fitte reti da pesca lo scorso 1 maggio. Durante l’evento i visitatori potranno assistere all’emozionante momento della liberazione degli animali in mare e svolgere numerose attività a cura degli attivisti WWF, tra queste: laboratorio didattico per bambini, escursione a piedi ed in bici all’interno della Riserva e Yoga e Pilates in spiaggia. Inoltre, coloro i quali decideranno di entrare a far parte del WWF, tramite tesseramento, riceveranno gadget dell’Associazione e prodotti made in Torre Guaceto, ma non solo, godranno della possibilità di effettuare una visita guidata gratuita all’interno del Centro Visite “Al Gawsit” e del museo della Torre Aragonese.

L’appuntamento è alle 9 al Centro Visite “Al Gawsit” di Serranova dove gli utenti potranno posteggiare le proprie auto. Lo spostamento in Riserva avverrà grazie al servizio navetta messo a disposizione dal Consorzio di Gestione di Torre Guaceto.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati