taiji IV
GEAPRESS – Molti di loro hanno probabilmente le ore contate. Stanno infatti attendendo la morte le balene pilota (ovvero delfini globicefalo) che tra una decina di ore, quando  a Taiji sarà l’alba, potrebbero tutte finire uccise.

Stante quanto diffuso dagli attivisti di Sea Shepherd i delfini sono stati catturati ieri ed hanno resistito parecchio prima di essere condotti all’interno della baia. Un duro inseguimento ed infine la prigionia ottenuta stendendo una rete innanzi l’imboccatura del porticciolo. I globicefalo, a differenza dei tursiopi, hanno come prevalente destinazione quella della macellazione. Solo in piccolissima parte vengono separati per i delfinari oppure reimmessi in mare come nel caso dei giovani che però, secondo Sea Shepherd, sarebbero destinati a morire una volta separati dal branco.

Circa 20-25 balene pilota sono in questo momento raggruppate nel buio della baia attendendo le prime ore del giorno che per loro potrebbero essere fatali.

Le barche, per attirarle lungo una direzione prestabilita, utilizzano dei diffusori sonori immersi in acqua. Un rumore assordante, riferiscono gli ambientalisti, dal quale i poveri animali cercano di fuggire ma contrastando spesso la direzione imposta, ovvero quella della baia di Taiji.

Sea Shepherd è certa. Il gruppo di globicefali trascorrerà l’ultima notte. Stretti tra loro senza cibo. Domani riprenderà il terrore.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati