grampo giovane
GEAPRESS – Dovrebbe trattarsi di uno dei piccoli grampi lasciato andare in  mare. Il corpo del delfino in stato di decomposizione è stato fotografato dai volontari di Sea Shepherd ormai da quasi due mesi accampati nella baia di Taiji in Giappone. Documentano quanto avviene in  uno dei posti più famosi al mondo di cattura sia per i delfinari, ma anche per la macellazione.

I Grampi, come il piccolo delfino fotografato da Sea Shepherd, vengono in genere catturati per la macellazione. Una volta bloccati all’interno della baia, gli addetti provvedono all’uccisione coprendo il tutto con  ampi teloni blu. Sea Shepherd, infatti, è autorizzata a rimenere nei luoghi a differenza di quanto invece avviene nelle isole Faroe, con ampia autonomia amministrativa ma facenti parte del Regno Unito di Danimarca. Anche in questo caso avviene una mattanza di ampie proporzioni. Ad essere colpiti soprattutto i  delfini Grampi anch’essi utilizzati per scopo alimentare.

Nel caso giapponese i piccoli Grampi vengono in genere  lasciati andare in mare a differenza di quanto succede per  i Tursiopi che hanno invece una certa appetibilità per i delfinari. In questo caso, per la cattura e successivo trasferimento, vengono trattenuti i giovani.

Il piccolo grampo ora fotografato, sarebbe riferibile, sempre secondo Sea Shepherd, alle catture ed uccisioni avvenute il 20 novembre scorso. Gli ambientalisti hanno più volte sostenuto che i piccoli animali lasciati andare in mare dopo l’uccisione del branco, potrebbero andare incontro alla morte.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati