mattanza Taiji
GEAPRESS – E’ finito l’incanto. Dopo 29 giorni di pace assoluta, un gruppo di delfini Grampo è stato catturato e portato all’interno della baia di Taiji, in Giappone. Secondo quanto diffuso da Sea Shepherd, gli animali sarebbero già stati trasportati nell’area di macellazione.

I Grampi, infatti, sono animali che non appetiscono granchè il mondo dei delfinari che pur si rifornisce a Taiji. I circhi d’acqua preferiscono in genere giovani tursiopi. Le altre specie, invece, vengono uccise per l’alimentazione.

Ventinove giorni senza sangue nella baia o catture per i delfinari. Un lungo lasso di tempo senza coltelli e gole tagliate. Quasi un mese intero senza sangue,  solo in parte spiegabile con le condizioni metereologiche avverse. Gli attivisti di Sea Shepherd provenienti da più parti del mondo,  hanno avuto tutto il tempo di raccontare le loro impressioni sullo sfondo del mare blu cobalto. Tra poche ore, invece, tornerà il rosso sangue.

Industria della carne e delfinari, sono i due campi di azione dei pescatori di Taiji. Il secondo mercato, però, è ben più remunerativo del primo, tanto da far dire agli ambientalisti che la macellazione sia in effetti un alibi per mantenere il prelievo dei poveri animali da destinare ai circhi d’acqua.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati