grampo albino taiji
GEAPRESS – Quindicesimo gruppo di Grampi catturati nella baia di Taiji, in Giappone, nel corso dell’attuale stagione di caccia ai delfini. Il Grampo  viene in genere utilizzato per la produzione di carne e meno frequentemente per rifornire i delfinari. Attività, come è noto, contemporaneamente svolta nella baia.

Lo scorso anno, tra le catture insolite, vi fu quella di un Tursiope albino. I Tursiopi, a differenza dei Grampi, hanno maggiori probabilità di finire nei circhi d’acqua. Forse, però, la particolarità del colore può avere coinciso con la potenzialità di mercato;  dal gruppo di Grampi catturato stamani, è stato subito selezionato il delfino albino.

Stante quanto riportato dagli attivisti di Sea Shepherd e del Dolphin Project di Ric O’Barry, il gruppo di Grampi è destinato comunque alla macellazione, con la sola eccezione del delfino albino e di tre giovani già rilasciati in mare. Forti i dubbi sulle possibilità di sopravvivenza dei delfini rilasciati dopo che è stato per sempre spezzato  il gruppo sociale. Secondo Sea Shepherd nel branco catturato stamani vi sarebbe stato pure un cucciolo.

Un pesca fortunata (ovviamente per chi sfrutta commercialmente questi animali) visto che il gruppo nel quale è stato individuato il Grampo albino era molto piccolo. Nel corso della precedente campagna di cattura, i Turiopi catturati assieme al primo delfino bianco erano  oltre 250 (vedi articolo GeaPress).

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati