GEAPRESS – In Liguria era già successo di recente. A Genova con il tonno pinna gialla e tonno obeso venduto come tonno rosso (vedi articolo GeaPress) e poi, a Savona, sogliole atlantiche etichettate come sogliole nostrane (vedi articolo GeaPress). La differenza nel prezzo in entrambi i casi, è considerevole.

Ora il problema si ripropone a Savona, grazie ad un nuovo controllo della Capitaneria di Porto che è intervenuta stamani all’interno di un supermercato ad Albissola Marittima. Svariati chilogrammi di falso tonno, in realtà appartenente a chissà quale varietà di pesce. Denuncia penale ma anche sanzioni amministrative, pari a 5000 euro per violazioni alla normativa relativa alla tracciabilità del pescato.
 
Come già nel precedente episodio delle sogliole, dove venne individuato l’illecito già in una piattaforma di distribuzione di altra regione, anche in questo caso la responsabilità non è del titolare del supermercato. Ad essere stati denunciati, infatti, tre differenti ditte fornitrici.

Strani pasticci, quelli che si celano dietro la vendita dei prodotti alimentari. Del resto in alcuni supermercati del nord Italia, sono finiti a fettine pure cavalli da corsa . E’ successo in provincia di Varese (vedi articolo GeaPress) e con un grosso macello nei pressi di Reggio Emilia (vedi articolo GeaPress).
 
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati