GEAPRESS – Ancora giovani di pesca spada sequestrati a Catania. Gli interventi della Capitaneria di Porto, già iniziati nei giorni scorsi (vedi articolo GeaPress) proseguono di fatto senza sosta. Questa volta il sequestro è stato operato all’interno del porto etneo, in occasione delle attività predisposte dall’ 11° Centro Controllo Area Pesca della Direzione Marittima della Sicilia orientale.

Un diportista, che in maniera del tutto abusiva e con attrezzi non consentiti, aveva catturato ben venti pesce spada allo stadio giovanile. Tutti i venti animali pesavano complessivamente appena trenta chilogrammi. Un adulto di pesce spada, invece, può arrivare a superare i 400 chilogrammi di pesco.

I controlli dei militari delle Capitanerie di Porto, che per tali materie operano su precise direttive del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, continueranno anche nei prossimi giorni con il preciso scopo di tutelare la salute dei consumatori e le risorse ittiche.

Proprio ieri si era avuta notizia di un altro importante intervento operato questa volta dalla Squadra Operativa Navale della Guardia di Finanza di Salerno. Più controlli, eseguiti anche da personale di terra, che hanno portato al sequestro di una tonnellata e mezza tra tonno e pesce spada novello. Il pescato è stato sequestrato sia a diportisti che a pescatori professionisti.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati