GEAPRESS – Ieri pomeriggio, intorno alle ore 17:00, alcuni agenti della Squadra Nautica della Questura di Palermo avevano notato uno strano movimento nel porto Levante di Cefalù (PA). Un peschereccio entrava ed ormeggiava rapidamente in prossimità del molo, scaricava 6 secchi di plastica su di un’autovettura e velocemente prendeva il largo.

A questo punto l’uomo alla guida dell’auto, mette in moto e si dirige verso il centro di Cefalù. Ignaro, però, di essere seguito da una volante. Dopo un inseguimento per le strette vie del centro storico della cittadina normanna, l’auto viene bloccata in piazza C. Colombo.

Dentro i secchi di plastica gli agenti hanno trovato ben 100 kg di novellame di sarda (Sardina Pilchardus), la cui pesca ma anche la sola detenzione è vietata dall’Unione Europea. L’uomo, un 62enne di Trabia (PA), una volta identificato veniva deferito all’Autorità Giudiziaria responsabile del reato di trasporto di prodotto ittico di genere vietato.

Questo sequestro va ad aggiungersi ad altri operati dalla Squadra Nautica della Questura di Palermo impegnata in una forte azione di contrasto della pesca illegale. Proprio di pochi giorni fa è il sequestro di altri 200 kg di novellame, a Porticello, una delle più importanti piazze ittiche della provincia (vedi articolo GeaPress). (GEAPRESS – Riproduzione vietata senza citare la fonte).