caretta amo
GEAPRESS – Due estati addietro l’avvenuta nidificazione di una tartaruga Caretta caretta nella spiaggia di Mondello, aveva fatto sognare in molti su un  possibile ritorno della natura  nel lido simbolo delle vacanze palermitane.

Il primo gennaio 2015 si presenta invece con l’amaro volto dello sfruttamento del mare.

Il corpo di una Caretta caretta (nella foto di Mario Cucina), portato a riva dalla violenta mareggiata di questa notte, è infatti apparso  con amo e lenza che fuoriuscivano dalla bocca. Il tutto tra le persone che festeggiavano l’alba del primo giorno dell’anno.

Il probabile effetto, si vociferava in loco, di un palangaro, attrezzo da pesca armato con centinaia di ami con esca infilzata. A rimetterci la vita non sono però solo i pesci ma anche altri abitanti del mare come le tartarughe.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati