caretta morta II
GEAPRESS – Oltre 40 tartarughe Caretta caretta prive di vita sono state trovate in soli quattro giorni nel tratto di litorale compreso tra Ravenna e Misano. Lo rende noto la Fondazione Cetacea che sottolinea come trattasi di animali di diverse dimensioni, la maggior parte dei quali già in decomposizione.

Fra loro vi è anche Gigi, la tartaruga curata dalla Fondazione Cetacea presso l’Ospedale delle Tartarughe di Riccione. Gigi era stato rilasciato a Cesenatico l’8 agosto 2014.

Undici spiaggiamenti si sono verificati a Cesenatico. Sono stati individuati grazie all’impegno della Guardia Costiera diretta dal Comandante Luciani. In tal maniera è stata infatti attivata la Rete Regionale per la Salvaguardia delle Tartarughe marine e dei Cetacei, presso la Fondazione Cetacea. Le carcasse sono state trasportate all’Istituto Zooprofilattico di Forlì. Molto utile, riporta sempre la Fondazione Cetacea, è stato l’impegno dell’Amministrazione Comunale di Cesenatico che ha disposto la raccolta ed il trasporto dei corpi in giornata.

L’eseme necroscopico, sebbene compiuto su animali già in decomposizione, potrà comunque fornire utili risposte sulla casua della morte.

Resta la tristezza – commenta la Fondazione Cetacea – per il ripetersi di questi fenomeni che si ripetono sempre più di frequente“.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati