GEAPRESS – Bracconieri di mare, pescatori di novellame. Le due qualifiche equivalgono considerato che la pesca dei neonati di pesce è vietata in Italia dalle disposizioni della Comunità europea. Per i piccoli di sarda, ovvero quelli più comunemente pescati, la taglia minima è di 11 centimetri. Quello sequestrato in questi giorni, invece, è molto più piccolo. Già da dicembre e per i prossimi mesi, le infrazioni nel mare, compiute, nel caso del novellame, sia da pescatori professionisti che da diporto, impegneranno non poco le Capitanerie. Una pessima abitudine, dannosa alla sarda (che finisce in padella già neonata) ma all’interno ecosistema marino.

Dell’ultimo intervento ne da oggi comunicazione la Capitaneria di Porto di Corigliano Calabro (CS). Settanta chili di novellame di sarda sequestrato a quattro pescatori abusivi in due diverse operazioni compiute nel tratto di mare antistante Montegiordano e Trebisacce. Già nei giorni scorsi, sempre la Guardia Costiera di Corigliano, aveva portato a termine il sequestro di undici chilogrammi di novellame, nella spiaggia di Villapiana. Era venduto direttamente nel luogo, presentandosi, tra l’altro, in non buone condizioni di conservazione e privo di rintracciabilità. Solo nel comprensorio di Corigliano Calabro, i militari della Guardia Costiera hanno sequestrato nel corso del 2011, ben 200 chilogrammi di novellame di sarda, ma negli approdi maggiori le cose vanno anche peggio.

A Crotone, ad esempio, in due sole operazioni compiute l’anno scorso, sono stati sequestrati rispettivamente una tonnellata e 310 chilogrammi di novellame. Già nei primi giorni di quest’anno, invece, vi è stato un altro sequestro preceduto da un lungo appostamento operato dalla stessa Capitaneria. Sempre in Calabria, ma sul versante tirrenico, lo scorso tre gennaio, sempre la Guardia Costiera, ha posto sotto sequestro 104 chilogrammi di novellame ed altro pesce, nel mercato di Palmi.
 
In Sicilia, invece, altre tre chilogrammi posti sottosequestro dai Carabinieri al titolare di una pescheria di Scicli (RG) che si era rifornito presso un pescatore di Porto Palo.

Inizio di una nuova ecatombe di neonati, dunque. Finiranno in polpette panate, e conserve al peperoncino.  

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati