nassa
GEAPRESS – Intervento, nel pomeriggio di ieri, di due unità navali della Capitaneria di Porto di Napoli. L’operazione, maturata nell’ambito dell’attività di vigilanza e controllo della pesca, ha permesso di individuare ben 33 nasse collocate all’interno dell’Area Marina Protetta di Gaiola, nel Golfo di Napoli.

Le trappole, di varia misura, erano dunque collocate in un’area caratterizzata da un’ampia varietà biologica.

La Guardia Costiera, intervenuta con la collaborazione del personale dell’Area Marina Protetta, ha posto sotto sequestro penale gli attrezzi di pesca.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati