GEAPRESS – Si è conclusa, con un epilogo imprevisto quanto triste, la vicenda della nave Jolly Amaranto. Da giorni in balia del mare, la nave italiana era stata, infine, trainata fino all’entrata del porto di Alessandria D’ Egitto.

Questa notte, però, è avvenuto l’incidente, ovvero,la nave è rimasta incagliata nei fondali all’entratta del porto.

Tutti gli uomini dell’equipaggio sono stati tratti in salvo. Con loro era stato portato anche Athos, cane meticcio da sempre vissuto a bordo della nave. Athos, non ha però resistito nel vedere affondare la sua casa ed è riuscito a divincolarsi dai marinai che facevano di tutto per trattenerlo.

Athos è morto tra i flutti che stavano ingoiando la nave.

(GEAPRESS – Riproduzione vietata senza citare la fonte).