GEAPRESS – Ancora sequestro di piccoli di pesce spada. Non se ne potrebbero pescare, in questo periodo, neanche di adulti, ma per il motopesca di Taranto la cosa non era un problema. La Guardia Costiera è però intervenuta bloccando l’imbarcazione al rientro da una battuta di pesca, nel porto di Taranto. A bordo aveva 19 piccoli di pesce spada e tre di tonno rosso. Il motopesca era autorizzato alla pesca da posta e con il palangaro.

Per il comandante del motopesca, nonchè proprietario dello stesso, la denuncia all’Autorità giudiziaria e l’avvio dell’iter amministrativo sulla decurtazione dei punti della licenza di pesca.

Pesca selvaggia, la definisce la Capitaneria di Porto di Taranto ma altresì pesca diffusa considerando gli ormai numerosi sequestri ai danni di piccoli di pesce spada ed in minor misura di tonno rosso. Pesce spada che arriva a pesare così al massimo pochi chili, contro la quasi mezza tonnellata di un animale adulto.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati