arpione balene
GEAPRESS – Si è conclusa la campagna di caccia alle balene nell’Oceano Pacifico, condotta dal Giappone.

L’Agenzia della pesca giapponese ha reso noto che sono state uccise 115 balene. Si tratta di 90 Balenottere boreali e 25 Balenottere di Eden. Il prelievo è avvenuto secondo i piani e nessuna azione di disturbo è stata messa in atto. Chiaro il riferimento al boicottaggio messo in atto nell’Antartide dalle navi di Sea Shepherd.

In realtà la caccia alle balene nel Pacifico costituisce una campagna di prelievo separata da quella dell’Oceano Meridionale. Quella appena conclusa rappresenta comunque il primo consistente intervento delle baleniere giapponese da quando il Tribunale dell’Aia ha confermato il no al prelievo. Come è noto il Giappone continua a cacciare le balene adducendo motivazioni scientifiche. In tale maniera si aggira il divieto esistente sulla caccia commerciale e  per questo è stata già annunciata la prossima incursione nell’Antartide. .

Sebbene le 115 balene costituiscono il primo grande prelievo dopo la sentenza del Tribunale dell’Aia, altre baleniere si erano mosse dalle coste giapponesi. La caccia si era svolta vicino alla costa ed era avvenuta nel mese di giugno. Ad essere in questo caso prelevate, erano state 30 Balenotteri minori.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati