tilikum
GEAPRESS – Sta lentamente morendo l’orca Tilikum. Con un comunicato diffuso dalla stessa direzione di SeaWorld di Orlando, in Florida, si è infatti appreso che nel corso delle ultime settimane l’orca ha cambiato le sue abitudini e la sua salute ha iniziato a deteriorarsi. In una nota pubblicata su facebook il delfinario parla di infezione batterica che avrebbe colpito i polmoni.

L’animale, precisa il delfinario, ha ricevuto sempre il meglio delle cure ma a causa dell’invecchiamento combatte ora problemi cronici di salute. Ovviamente le affermazioni del delfinario contrastano in tutto con quanto rilasciato dalle associazioni protezionistiche che già da tempo tenevano sott’occhio l’orca, divenuta famosa anche per i gravi incidenti occorsi. Se il delfinario ricorda la provenienza dell’orca dall’Oceano Pacifico canadese come inizio della vita nella famiglia di SeaWorld, Animal Defenders International riferisce di animale strappato dalla sua famiglia in mare e che ha trascorso il resto della sua vita in cattività. Ben 23 anni.

Per i protezionisti Tilikum rappresenta tutto ciò che vi è di sbagliato nel tenere animali così intelligenti in cattività. Purtroppo, afferma ADI, non è ancora arrivato quel giorno in cui le persone finalmente si accorgeranno di quanto è stato fatto dall’uomo sugli animali. Eppure, anche in punto di morte, quell’animale strappato agli oceani, continua ad essere chiamato “orca assassina”

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati