GEAPRESS – Era stato fermato con la sua bicicletta perché le luci del mezzo erano irregolarmente mantenute. Il ciclista, per tutta risposta, aveva accelerato la pedalata dandosi alla fuga. Una reazione spropositata per delle luci irregolari; … sulla bicicletta, poi! Ed invece è stato arrestato. Le indagini, infatti, hanno rivelato come il borsone del quale si era sbarazzato, era pieno di uova di tartaruga marina raccolte nei pressi di Juno Beach in Florida. L’esame delle tracce umane rinvenute nella borsa hanno consentito di individuare il proprietario. Proprio lui, Kenneth Coleman, il ciclista con le lucette irregolari. Del resto, quando venne raggiunto e fermato, aveva le tasche con sabbia bagnata.

123 uova, tutte risistemate nella spiaggia, tranne alcune trattenute come prova. Coleman si è dichiarato colpevole e rischia ora una condanna compresa tra due e sei anni di reclusione. Un’enormità rispetto ai resti contravvenzionali italiani.

Non solo. Per proteggere la spiaggia dei conigli di Lampedusa, dove notoriamente depongono le uova le tartarughe, da un chiosco di gelati e bibite abusivo, la vicenda è approdata in un lungo contenzioso al TAR il quale, infine, ha dato ragione all’Ente Gestore della Riserva Naturale. (GEAPRESS – Riproduzione vietata senza citare la fonte).