bimbi
GEAPRESS – Arrivano le prime immagini relative all’uccisione dei delfini globicefalo avvenuta nella giornata di ieri nelle Isole Faroe. Si ricorda che l’arcipelago pur non essendo integrato nella UE, fa parte del Regno Unito di Danimarca.

La mattanza dei delfini è avvenuta nei pressi di Hvannasund nel nord dell’arcipelago.

Sea Shepherd è riuscita a documentare il momento i cui i delfini, ormai sotto costa, sono stati uccisi. Viene altresì mostrata la presenza  di alcuni bambini proprio tra le carcasse dei delfini macellati.

Gli ambientalisti sono molto critici sia nei confronti della distanza marina limite che si deve rispettare rispetto al luogo della macellazione che nei confronti di una disposizione locale che obbligherebbe tutti (stranieri compresi) a segnalare la presenza in mare dei delfini. Critiche anche nei confronti delle tecniche di macellazione. Sempre secondo gli ambientalisti sarebbe stato visto un uomo utilizzare un coltello, cosa che sarebbe vietata se non in circostanze eccezionali.

Il branco di 22 globicefali era stato avvistato ieri intorno alle 8.30 ora locale.

Secondo Ross McCall, co-leader della campagna di Sea Shepherd nelle isole Faroe ieri è stata una giornata molto triste. Le nuove leggi, inoltre, sembrerebbero fatte ad arte per legare le mani ai volontari. Un esempio è stato rappresentato dalla difficoltà di potere raggiungere la linea di costa dove erano ammassati i 22 globicefalo.

Per fortuna – ha spiegato Ross McCall – parte del nostro equipaggio di terra è riuscito a documentare il tutto con una macchina fotografica. Io stesso, ho assistito a uno spettacolo straziante. Le balene pilota venivano sollevate da una gru sui ponti del molo. Si vedeva il sangue versato dalle ferite mortali. Uno spettacolo vergognoso. Tale documentazione è ora di massima importanza per potere mostrare al mondo quanto avvenuto”.

La strage alla Hvannasund è la seconda del grindadráp del 2015. Sabato 6 giugno, 154 balene pilota [ndr: altro nome attribuito ai delfini globicefalo] sono state macellate sulla spiaggia di Miðvágur, sull’isola di Vágar nel nord-ovest delle Isole Faroe. La macellazione è avvenuta prima dell’arrivo di Sea Shepherd. Secondo gli ambientalisti si sarebbe trattato del più grande massacro dei delfini avvenuto nelle isole dal 2013.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati