GEAPRESS – Gli interventi, diretti dalle rispettive Capitanerie di Porto, hanno riguardo ambulanti di pesce di Catania e Palermo. nel caso di Catania.

Il personale della Guardia Costiera è intervenuto stamani a Catania, in piazza caduti del Mare, e nel cuore della notte a Palermo, direttamente nei pressi del mercato ittico del porto vecchio del capoluogo siciliano.

A Catania sono stati sequestrati due tonni rossi e ben quattro pesci spada, tutti allo stadio giovanile. Il venditore è stato deferito all’Autorità giudiziaria. Il pescato, inoltre, è risultato inidoneo al consumo e per questo è stato distrutto. Controlli, quelli della Capitaneria di Porto di Catania, che continueranno anche nei prossimi giorni, sia in terra che in mare.

A Palermo, invece, ad essere sequestrati sono stati ben undici pesce spada, anch’essi tutti allo stadio giovanile. Erano esposto alla vendita all’interno di un furgone appena fuori il mercato ittico. Numerose le sanzioni elevate anche perché, sempre nello stesso luogo, altri venditori vendevano illegalmente pescato di altro tipo.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati

VEDI FOTO: