GEAPRESS – Povero pesce spada, nonostante dovrebbe essere rispettato almeno il divieto di pesca dei piccoli, la loro cattura sembra continuare in maniera implacabile. Questo pure nei luoghi dove numerose sono oramai le operazioni di polizia. Dopo i numerosi sequestri dei giorni scorsi (vedi articolo GeaPress) un nuovo intervento della Guardia Costiera è avvenuto ieri nel catanese. Un passante, a quanto pare, a segnalare il tutto.

I militari della Guardia Costiera di Catania, sono questa volta intervenuti nel mercato rionale di Nesima inferiore. Numerosi i giovanissimi pesci spada pescati illegalmente e messi in vendita. Diciassette in tutto, per una lunghezza di circa 80 centimetri ed un peso medio inferiore ai tre chili. Questo quando un adulto dello stesso pesce supera comunemente i 400 chilogrammi.

Tutto sequestrato, mentre il venditore ambulante è stato segnalato all’Autorità Giudiziaria. Un nuovo intervento per gli Ispettori della Capitaneria di Porto, coordinati dall’ 11° Centro Controllo Area Pesca della Direzione Marittima etnea.

I controlli, che continueranno anche nei prossimi giorni, sia a terra che in mare, con l’ausilio delle Unità navali della Guardia Costiera, si intensificheranno in prossimità delle festività natalizie e di fine anno, periodi in cui si registrano solitamente maggiori consumi di prodotti ittici e truffe a danno dei consumatori.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati