GEAPRESS – 92 balene pilota sono morte dopo lo spiaggiamento di massa avvenuto in due delle isole dell’arcipelago di Capo Verde. La popolazione locale ha cercato di aiutare gli animali spiaggiati ma i pochi mammiferi marini che si è riusciti a disincagliare sono morti poco dopo dopo essersi nuovamente arenati. Sui motivi di questi spiaggiamenti ancora si san ben poco.

Secondo un recente convegno, svoltosi a Teramo, sarebbe stata riscontrata una correlazione positiva tra gli spiaggiamenti e gli effetti dei sonar militari. Parrebbe questa la causa, infatti, di un precedente spiaggiamento di delfini avvenuto nelle isole Canarie proprio a seguito dell’utilizzo di sonar militari. Gli animali rimarrebbero disorientati dalle onde di media frequenza, rischiando così di arenarsi in acque basse.

Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati