balenottera

GEAPRESS – Nuovamente intercettata la nave fabbrica giapponese Nisshin Maru. Sea Shepherd comunica oggi di averla individuata all’interno della Dipendenza del Mare di Ross alle 10:05 circa AEDT (fuso orario dell’Australia Orientale).

Questa volta a bordo della nave vi è il corpo di una balenottera minore. Sul ponte e dai fianchi della nave, si vedono evidenti tracce di sangue.

Sempre sul ponte, ma in una parte più coperta, sono  presenti tranci di carne assieme alla testa di una balena.

Ad individuare la nave-fabbrica è stato l’elicottero della  Steve Irwin, una delle tre navi ambientaliste presenti dell’oceano antartico. Oltre alla Steve Irwin, anche la Bob Barker si sta avvicinando alla nave fabbrica.

Grave quanto dichiarato da Peter Hammarstedt, Capitano della Bob Barker, il quale, con l’oscurità,  teme una “imboscata” delle navi giapponesi. Così, riferisce sempre Sea Shepherd, sarebbe successo in altre occasioni.

La tattica di Sea Shepherd è quella di interporre le proprie navi tra la poppa della nave fabbrcia e le arpionatrici. In tale maniera vengono ostacolate le operazioni della flotta giapponese. In questa fase sono in genere avvenuti i pericolosi incontri tra le due flotte. Navi che passano a distanza ravvicinata e tattiche di allontanamento messe in campo dai giapponesi.

Sea Shepherd ha più volte denunciato la presenza di cavi di acciaio in acqua, tali da potere mandare in avaria le navi ambientaliste in un oceano, come è noto, poco ospitale.  A bordo delle navi ambientaliste ci sono trentotto australiani e tre neozelandesi. Per questo Sea Shepherd si appella ai governi di Australia e Nuova Zelanda “affinchè intervengano prontamente presso il governo giapponese per informarlo chiaramente che non tollereranno un altro attacco non provocato contro i loro cittadini impegnati nell’applicazione del diritto internazionale.

E’ la seconda volta nell’arco di una settimana che Sea Shepherd individua la flotta baleniera giapponese.

ACCEDI AL VIDEO DI SEA SHEPHERD

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati