testa caretta
GEAPRESS – Sono tutte morte tranne un esemplare. Si tratta delle trenta Caretta caretta recuperate in questi giorni nelle coste del nord Adriatico.

A darne comunicazione è la Fondazione Cetacea di Riccione che sottolinea altresì come l’unico esemplare trovato ancora in vita si presenta in gravi condizioni. Profonde ferite sono infatti presenti nella testa e nelle zampe. Per stabilire le cause di morte degli altri esemplari bisognerà attendere l’esame autoptico ma come già precedentemente rilevato dalla Fondazione Cetacea la mareggiata restituisce i corpi ma non rappresenta la causa del decesso.

Dati non particolarmente significati per il passato impediscono di ricostruire una casistica attendibile; la registrazione degli spiaggiamenti sono storicamente recenti: E’ probabile che gli animali possano soffrire di patologie come di danni diretti causati dalle attività umane.

Si ricorda che i problemai maggiormente riscontrati riguardano l’ingestione di plastica, la presenza di grossi ami da pesca e l’impatto con le eliche dei natante.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati