macchia sangue
GEAPRESS – Un cuore, un fegato ed un sacchetto contenente del sangue. Il tutto immerso nel ghiaccio e conservato in una valigetta tipo 24 H nel viale di ingresso al cimitero munumentale di Vicenza. La valigetta era stata riposta ai piedi di un cipresso ed in tal maniera aveva destato allarme ad una signora che l’aveva notata, intorno alla mezzanotte del 21 novembre scorso, mentre stava facendo una passeggiata con il proprio cane.

Sul posto sono intevenute le volanti della Polizia di Stato al fine di accertare la reale pericolosità della situazione. All’interno della valigetta, però, non vi era alcun esplosivo (come si temeva inizialmente), ma dei resti di organi che, a seguito dell’interveto del Medico Legale, venivano definiti come parti di un ovino giovane ed in buona salute.

Secondo la Polizia di Stato si potrebbe trattare di una rito del malocchio compiuto da qualche credulone. Gli inquirenti hanno inviato all’Autorità Giudiziaria una notizia di reato per uccisione di animale.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati