pastore lessina
GEAPRESS – Cinquemila euro di multa inflitts al detentore di due cani che nello scorso giugno 2012 vennero posti sotto sequestro dal Corpo Forestale dello Stato ed affidati alla LAV.

I fatti sono occorsi in provincia di Verona e, stante quanto comunicato dalla LAV i cani sarebbero stati detenuti in condizioni tremende. L’intervento del Comando Stazione di Bosco Chiesanuova del CFS evidenziò come i due cani Pastore della Lessina si presentassero magri, affamati, infestati da parassiti e si nutrivano abitualmente degli escrementi delle mucche di una stalla adiacente alla casa del loro proprietario. Verosimilamente spinti dalla fame avevano poi aggredito alcuni ungulati di un vicino Parco Faunistico, errivando anche a causare delle morti.

Il reato contestato era quello di maltrattamento di animali, mentre i due cani, per i quali si è ora disposta la confisca, sono da tempo affidati ad una generosa famiglia che li ha adottati entrambi per impedire che venissero allontanati l’uno dall’altro.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati