occhi II
GEAPRESS – Il cane si trova già da tempo presso una famiglia che lo ha adottato. Si tratta del superstite, ricorda la LAV di Verona, essendo stato posto sotto sequestro assieme ad un Pastore tedesco che non è però sopravvissuto oltre due mesi dalla sue liberazione.

I fatti sono occorsi questa estate in  una località della provincia, quando, dietro segnalazione della LAV di Verona, il Corpo Forestale dello Stato pose sotto sequestro i due cani. Secondo quanto ricordato dagli animalisti i cani sarebbero stati detenuti in condizione di solitudine, privi del necessario sostentamento e delle indispensabili cure. Il Pastore Tedesco, ovvero quello deceduto due mesi dopo l’intervento, sarebbe inoltre stato esposto alle intemperie mentre il meticcio sarebbe stato legato al buio dentro una stalla.

Alla persona ritenuta responsabile dei fatti, il Tribunale di Verona ha contestato un’ammenda di 3000 euro, pena sospesa, per il reato di detenzione incompatibile con la natura dell’animale e produttiva di gravi sofferenze.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati