GEAPRESS – Le immagini risalgono al 2010, ma quanto mostrato sarebbe ancora perseguibile. In un ovile di Valderice un programma forse non proprio orginale di una tv locale, riprende un pastore in cerca di anima gemella. Nel filmato compare il suo nome con tanto di numero di cellulare. Poi, però, il pastore inizia a bastonare le pecorelle. Per ben due volte sui poveri animali, calano con veemenza ripetute bastonate.

Non è dato sapere se il pastore ha trovato l’anima gemella (la trasmissione ha un nome molto simile alla notissima “Stranamore”). Quello che è certo è la ripetuta bastonatura delle pecore che finisce pure su You Tube. Una persona, indignata dalla scena, contatta il Partito Animalista Europeo che all’ipotesi di maltrattamento di animali aggiunge altresì le presunte violazioni igienico sanitarie del posto. Il tutto, nell’indifferenza generale di chi evidentemente non si è fatto scrupolo di mandare in onda, sebbene nel 2010, la trasmissione.

Rimango allibito nel vedere tanta violenza verso animali indifesi e altrettanto sbalordito nel notare una vergognosa indifferenza da parte del cameramen”  ha dichiarato Enrico Rizzi, Coordinatore Nazionale del PAE.

Ho comunque già ringraziato la mia concittadina che prontamente ci ha segnalato il caso – ha aggiunto Rizzi – le ho già assicurato che informerò il mio legale e seguiremo l’eventuale processo a carico del pastore. Sono anche sicuro dell’ottimo lavoro che verrà svolto dai Carabinieri di Valderice, presso la cui Stazione ho sporto denuncia, fondamentale per individuare ed assicurare alla giustizia colui che si è macchiato di questo atto ignobile“.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati