GEAPRESS – Rischia di trasformarsi in un clamoro boomerang l’inserimento di un cammello all’interno della popolare trasmissione televisiva americana “The Daily Show” in onda in tarda serata, dal lunedì al giovedì, su Comedy Central.

The Daily Show è diretto da John Stewart e, tanto per intenderci, è una sorta di Striscia la Notizia più focalizzata sulla satira politica ma con ospiti illustri in studio, tra cui lo stesso Presidente Obama. Tra i suoi corrispondenti, pertanto, esperti del ramo tra cui l’inglese John Oliver. Nel corso di un servizio dello scorso mercoledì, che sarebbe dovuto andare in onda da Madison, nel Wisconsis, il povero cammello è stato puntato ripetutamente al collo nel tentativo di spingerlo indietro. L’animale, andando così a retromarcia, è rimasto incastrato per la zampa posteriose destra all’interno di una barriera metallica, di quelle che vengono disposte ai lati delle strade durante le pubbliche manifestazioni.

Il povero cammello è probabilmente scivolato sull’asfalto coperto di neve ghiacciata. Sono seguiti momenti di viva preoccupazione caratterizzati, tra l’altro, dai metodi maldestri di chi avrebbe dovuto accudire l’animale. L’incredibile scena attirava immediatamente l’attenzione dei passanti, preoccupati per le sorti del cammello il quale non si riusciva a liberare da quella che si era trasformata in una vera e propria trappola.

Sicuramente non prevista era invece la presenza di un giovane che filmava lo strazio prima di trovarsi innnazi John Oliver che gli intimava di spegnere la telecamera. Il giovane, però, aveva già filmato abbastanza ed inseriva il tutto su You Tube. Migliaia di persone, nel giro di poche ore, coordinati da PETA (People for the Ethical Treatment of Animals) sommergevano di lettere di protesta il programma, il quale inizialmente rispondeva che il cammello non aveva subito alcun danno. Gli animalisti americani, ovviamente, non demordevano ed ora la popolare trasmissione ha dichiarato che potrebbe rinunciare al cammello.

Proprio ieri GeaPress aveva diffuso la notizia di un altra polemica che sta coinvolgendo questa volta alcune TV cinesi. La TV di Stato, nel corso di un popolare programma coincidente con l’inizio del capodanno cinese, aveva diffuso la performance di un mago che, a comando, impartiva il nuoto sincronizzato ad alcuni pesciolini rossi. Contro la trasmissione si erano scaglate le proteste di ben 53 associazioni non governative cinesi le quali hanno sostenuto che nei pesci potessero essere stati impiantati dei piccoli magneti. La tv di stato aveva risposto di riconsiderare l’opportunità di un nuovo simile spettacolo. Nel frattempo, però, si è fatta viva un’altra televisione…..(GEAPRESS – Riproduzione vietata senza citare la fonte).