collari elettrici
GEAPRESS – Un intervento maturato questa mattina alle 0re 3.00.  In località Cerqueto Bono di Urbino un tartufaio intento alla ricerca del pregiato tartufo. Il tutto, riferisce il Corpo Forestale dello Stato, in orario vietato. Non solo, l’uomo aveva con sé due cani da cerca ai quali sarebbero risultati applicati due collari elettrici.

I Forestali hanno sorpreso l’uomo dopo un lungo appostamento. Con sé aveva 4 pezzi di pregiato tartufo bianco. Durante il controllo, poi, la scoperta dei due cani. Gli animali, secondo quanto riferito dalla Forestale, portavano collari elettrici radiocomandati a distanza dal tartufaio.

L’uomo è stato denunciato per maltrattamento di animali, mentre i collari ed il radiocomando sono stati sottoposti a sequestro. Oltre a ciò è stata applicata la sanzione amministrativa di circa 800 euro, così come previsto dalla Legge Regionale per la ricerca del tartufo in orario non consentito. Il tartufo illecitamente raccolto è stato anch’esso sequestrato e consegnato alla competente Comunità Montana.

Altri due tartufai irregolari sono stati individuati di notte e sanzionati in Comune di Borgo Pace e Belforte all’Isauro.

Le operazioni sono state condotte dal personale dei Comandi Stazione Forestale di Carpegna e Mercatello sul Metauro nell’ambito di una campagna di controllo e di intensificazione delle attività finalizzate al contrasto dell’esercizio illegale dell’attività di ricerca e raccolta tartufo allo scopo di garantire la salvaguardia e il corretto prelievo di questa preziosa risorsa naturale.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati