sequestro cuccioli
GEAPRESS – Insolito sequestro di cuccioli di cane diretti in un paese ancora nuovo per questi traffici. In procinto di imbarcarsi sul volo Roma-Tunisi, sono infatti state fermate due cittadine rumene con due trasportini ove erano stipati otto cuccioli di cane. Secondo quanto diffuso dal Ministero della Salute, i cani sarebbero risultati in evidente condizione di sofferenza. Il sequestro è avvenuto ieri sera a cura del Posto di Ispezione Frontaliero Veterinario dell’aeroporto di Fiumicino, ed ha riguardato Carlini, Shih Tzu, Husky e Chow Chow.

Al controllo i cuccioli sarebbero risultati tutti di età inferiore ai tre mesi. Nessuna informazione è stata diffusa circa la provenienza dei cagnolini, se cioè nati in un paese estero oppure in Italia. I due passeggeri non si trovavano  in aeroporto per scalo tecnico, ma provenivano via terra. Giunti a Fiumicino avevano provveduto all’acquisto del biglietto ma sono state fermate al controllo di sicurezza.  Mentre le due cittadine sono state denunciate per maltrattamento di animali, i cuccioli sono stati ricoverati presso l’isola veterinaria dell’aeroporto. Lunedì saranno spostati presso una clinica veterinaria della capitale e, secondo quanto riportato dal Corpo Forestale dello Stato, verranno dati in affidamento all’ENPA.

Ad intervenire il Nucleo Operativo Cites del Corpo forestale dello Stato e del Servizio di Vigilanza Antifrode della Dogana

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati