cagna morta cuccioli
GEAPRESS – Una scena tremenda quella che si è presentata ieri mattina a Piano dell’Occhio, nel territorio di Torretta (PA) nel tratto compreso tra la città di Palermo ed il centro abitato di Montelepre. Una cagna randagia, apparsa da qualche tempo nei luoghi già gravida. I volontari, avevano così deciso di attendere lo svezzamento prima di intervenire con la sterilizzazione della new entry del randagismo locale.

Ad accorgersi della cagna era stata Giulia, la signora che tempo addietro divenne nota per inseguire di notte con il megafono i bracconieri uccisori di conigli (vedi articolo GeaPress ).

Proprio a Giulia è spettato rinvenire la cagna, ormai morta con accanto i sei cuccioli che cercavano conforto. Sembrava che dormisse, ed invece era morta per probabile  avvelenamento. A Giulia non è rimasto altro da fare che portare via i cuccioli e consegnare il corpo della cagna all’Istituto Zooprofilattico di Palermo.

Ero alla ricerca di due randagi – riferisce la volontaria a GeaPress – Di tanto in tanto accadono delle strane sparizioni. Per fortuna uno dei due è tornato  ma nel corso delle ricerche mi sono imbattuta nella cagna bianca. Ancora non le avevamo dato neanche il nome“.

I sei cuccioli, sono ora accuditi presso il negozio “Da Zero e Quattro Zampe” di piazza Diodoro Siculo a Palermo e sono disponibili per l’adozione. Due di loro potrebbero averla già trovata.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati