GEAPRESS – Appartenevano ad un cacciatore ed erano tutti cani adulti da utilizzare nell’attività venatoria, quelli sequestrati ieri dai Carabinieri di Torgiano, in provincia di Perugia. Per il cacciatore la denuncia per maltrattamento di animali ed il sequestro degli animali, trasferiti in altro luogo.

Gli otto cani erano denutriti ma quello che è stato rilevato per particolare gravità era lo stato di sporcizia che caratterizzava gli animali. Si trattava probabilmente di una muta utilizzata nella caccia al cinghiale.

I cani erano detenuti in una zona di campagna, all’interno di un ricovero approssimato e contenente singole gabbie dove erano poi suddivisi i cani. I Carabinieri hanno individuato il luogo durante un servizio di controllo del territorio, a quanto pare attirati dai guaiti dei cani.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati