cane avvelenato
GEAPRESS – Sono gravi le condizioni di una cagnetta che ha verosimilmente ingerito delle esche avvelenate gettate nei pressi di un contenitore dell’immondizia di Squillace, in provincia d Catanzaro.

Una emorragia in corso, a distanza di ore dal recupero, per quello che, secondo Serena Voci, responsabile della Lega Difesa del Cane di Soverato, è stato un cocktail di veleni.

L’allarme è stato lanciato ieri mattina quando la cagnetta è stata ritrovata vicino il contenitore. Fino alle 16.00, sembra che nessuno si sia interessato di lei. Infine la telefonata alla Lega Nazionale per la Difesa del Cane, sezione di Soverato, e l’immediato soccorso presso un ambulatorio veterinario. La cagna sta ora lottando tra la vita e la morte.

Il pensiero va ora ai numerosi casi che si sono registrati lo scorso ottobre nello stesso paese. Una scia di sangue, riferiscono sempre gli animalisti, che temono ora il ripetersi dello stesso drammatico fenomeno. Una denuncia è stata annunciata ma c’è chi vorrebbe portare i corpi dei cani sotto la casa comunale.

VEDI AGGIORNAMENTO – LA CAGNOLINA E’ GRAVIDA

 

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati