cane impiccato
GEAPRESS – Due diversi interventi dell’Arma dei Carabinieri, avvenuti nella giornata di ieri nelle province di Trapani e Messina.

Nel primo caso i militari hanno fermato nei pressi dello svincolo autostradale di Salemi (TP) due palermitani trovati in possesso di 25 cardellini. Si tratta di una specie di volatile protetto dalla legge. Non è da eslcudere che i due fossero diretti nel mercato degli uccellatori che ogni domenica mattina di svolge nel quartiere palermitano di  Ballarò. Gli uccellatori del capoluogo siciliano sono infatti soliti frequentare anche altre province in quella che appare come una sistematica ed irrefrenabile pratica di rastrellamento del territorio. Fino a stamani, infatti, nel mercato sono stati venduti numerosi cardellini, ibridi con canarini e “nuvidduna” ovvero giovani cardellini dell’anno.

In area comunali di Graniti (ME) i Carabinieri della locale Stazione hanno invece ndenunciato un pastore accusato di avere procurato la morte di un grosse cane maremmano. I Carabinieri, intervenuti a seguito della denuncia del cittadino, hanno così individuato il presunto responsabile che si sarebbe giustificato asserendo che il grosso cane aveva ucciso una capra.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati