GEAPRESS – Stefano Fuccelli, presidente del Partito Animalista Europeo, è libero. Il Giudice del dibattimento non ha convalidato l’arresto scaturito a seguito dei disordini avvenuti sabato scorso in piazza di Spagna con alcuni guidatori di botticelle (vedi articolo GeaPress). Gli atti, dunque, tornano al PM e Fuccelli dovrà così essere giudicato per il reato di rissa. Ancora ignota la sorte dei due vetturini la cui posizione sarà esaminata subito a seguire quella di Fuccelli.

Il Presidente del PAE, noto anche per essere stato un campione di football americano (vedi articolo GeaPress), era presente in Tribunale. Stamani, infatti, ha firmato la liberatoria dopo che ieri pomeriggio era stato urgentemente ricoverato all’ospedale Umberto I di Roma, per problemi di salute.

In piazzale Clodio, dove ha sede il Tribunale di Roma, stamani si erano radunati una trentina di animalisti guidati da Enrico Rizzi, coordinatore nazionale del PAE.

Siamo felicissimi della decisione del Giudice – ha dichiarato Enrico Rizzi e GeaPress – ci sarà un processo ma Stefano Fuccelli è innocente, quanto successo è stato visto da tutti, pure dai giornalisti presenti in piazza di Spagna. Intanto – riferisce Rizzi – continueremo il controllo sulle botticelle. Chiediamo solo che sia rispettata la legge e ad Alemanno che finalmente si decida ad eliminarle“.

 

N.B. In merito alla prima notizia diffusa dal PAE del fermo con successivo arresto di Stefano Fuccelli, lo stesso Partito, in data 6 agosto 2012, precisa che in realtà si è tratto di un fermo di polizia mai convalidato in arresto. Così è stato anche confermato in data 6 agosto 2012 dal Giudice del dibattimento. Fuccelli non risulta, alla data di cui sopra, indagato.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati