GEAPRESS – Zia e nipote litigano. Diciannove anni lui, sessantadue lei. Dalle parole si arriva velocemente ai fatti ed il giovane ad un certo punto strappa dalle mani della zia il piccolo cane yorkshire sbattendolo violentemente contro un pilasto di cemento fino a causarne la morte.

Il tutto è avvenuto lo scorso quattro novembre in una centralissima via del Comune di Assemini, in provincia di Cagliari. Non soddisfatto di quanto compiuto il diciannovenne assaliva la zia sommergendola di calci e pugni al volto ed alla testa, tanto che la donna veniva soccorsa dal personale del 188, da qualcuno allertato. Il giovane, invece, se ne andava tranquillamente per le strade della cittadina lasciando sanguinante la zia ed a terra, esamine, il corpicino del cagnolino.

Il tutto veniva poi denunciato alla Questura di Cagliari che, avviate subito le indagini, provvedeva a rintracciare il diciannovenne denunciandolo per lesioni personali e maltrattamento di animali. (GEAPRESS – Riproduzione vietata senza citare la fonte).