piccione
GEAPRESS  – Un incosciente, secondo l’ENPA di Savona, colui che, appostato dietro le finestre di qualche palazzo in piazza del Popolo , si “diverte” a sparare ai colombi con un fucile ad aria compressa.

Un volatile moribondo è stato trovato proprio all’angolo con via Guidobono con una ferita sul dorso e consegnato alle cure dei volontari della Protezione Animali. Purtroppo, il povero piccione,  è morto poco dopo.

Secondo la Protezione Animali, l’uso di queste armi in città può essere molto pericoloso anche per i passanti. Le guardie zoofile volontarie  stanno ora svolgendo gli accertamenti, al termine dei quali invieranno una denuncia alla vicina Procura della Repubblica. L’appello è rivolto a chi può fornite informazioni  utili a rintracciare il “cecchino” di Savona. Per questo si può contattare lo  019 824735, oppure scrivere alla seguente mail savona@enpa.org.

Colombi, gazze, taccole che vivono in piazza sono spesso oggetto di maltrattamento. Lo scorso aprile è avvenuto l’ennesimo avvelenamento in cui i volontari dell’ENPA avevano raccolto un trentina di volatili agonizzanti, solo pochi dei quali sopravvissuti grazie alle cure prestate.

In questi giorni è tra l’altro  ripreso l’avvelenamento di animali a Quiliano in via Dodino, con diversi gatti morti ed altri spariti. Lo scorso febbraio, inoltre, erano stati uccisi da micidiali polpette avvelenate ben cinque cani di proprietà.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati