GEAPRESS – Angelo è stato preso a calci e bastonate da alcuni ragazzini di Villacidro. Siamo nella provincia del Medio Campidano, in Sardegna. Non è chiaro se il cucciolo di circa quattro mesi, fosse già in strada o vi era stato portato allo scopo. Di sicuro un gruppo di ragazzini l’ha preso a calci e bastonate. L’aspetto però ancora più grave è che il gruppetto di teppisti è stato incitato da alcuni adulti affacciati dai balconi.

A denunciare il tutto, il Presidente del Comitato Sardegna Animali, Vincenzo Lubrano. Il cagnetto è stato operato d’urgenza e si è dovuta ricucire l’uretra perineale. La provvidenziale corsa di una persona del luogo gli ha salvato la vita.

Il piccolo cane – dice Vincenzo Lubrano a GeaPress – inizialmente sembrava solo molto spaventato ed è stato portato in casa per essere pulito e rinfocillato. Poi, a causa di una ferita interna, è sopraggiunta l’emorragia“.

E’ solo l’ultimo episodio di insensibilità accaduto nei luoghi, denunciano ora gli animalisti.

La stessa persona che ha salvato Angelo – aggiunge Lubrano – pochi mesi addietro ha trovato quattro cuccioli sepolti vivi nella pineta vicino il paese“.

I cagnolini sono stati tutti svezzati ed infine adottati in nord Italia.

Crudeltà ma anche gravi disattenzioni delle pubbliche amministrazioni, considerato che a Villacidro le sterilizzazioni dei cani di strada sono ancora un miraggio. Nel frattempo il randagismo prolifera ed il Comune sborsa soldi per l’accalappiamento ed il trasferimento dei cani in una struttura di Olbia. E nel frattempo gli atti di barbarie, sembrano non finire mai. Per Angelo, almeno per lui, la vita è ora salva. 

VEDI FOTOGALLERY:

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati