cav
GEAPRESS – L’incredibile scoperta è avvenuta nella campagna di Sant’Antimo in provincia di Napoli. A rispondere alla segnalazione è stata Marika Granata, volontaria del posto che si è precipitata nei luoghi.

Un pony, di circa sette anni, steso in terra e con una delle zampe posteriori rotta. Poco distante una volpe, purtroppo già morta. Anzi, in quest’ultimo caso è probabile che l’animale sia stato gettato nelle campagne già cadavere. Un filo metallico, del tipo utilizzato per i tremendi lacci-cappio dei bracconieri, lo avvolgeva completamente. Da capire, però, se effettivamente la volpe sia morta per un atto di bracconaggio o per chissà quale altra crudeltà. Il filo di metallo, infatti, usciva dalla tempia. L’emergenza, però, era tutta per il povero cavallino.

La volontaria si è messa subito in contatto con il Corpo forestale dello Stato ed un veterinario arrivato da Giugliano. Nei luoghi anche le Guardie Zoofile.

Il povero animale appariva inerme, steso in terra con il volto afflitto dal dolore. In attesa dei soccorsi si è subito pensato di rassicurarlo. Una coperta e del cibo che il povero cavallino ha cercato di mangiare. Le attenzioni dei volontari sono così riuscite a creare un minimo di serenità, ma la sofferenza è tanta. La grande preoccupazione è per la brutta frattura alla zampa. Un mezzo speciale dovrebbe in queste ore trasferirlo presso una clinica specializzata ma l’ansia, per il futuro del cavallino, è tanta.

Mi sento molto triste per tanta crudeltà – riferisce Marika Granata a GeaPress – Non riesco proprio ad immaginare come si può arrivare a tanto. Chissà cosa è successo al cavallino, per non parlare della volpe con quel filo metallico“.

La volontaria ha chiamato il pony con il nome di “Risli”. Cosi si chiamava un altro cavallo, avuto da Marika, che è venuto a mancare di recente.

Impossibile stabilire cosa sia successo al cavallino, ma secondo voci del luogo, sembra che il povero pony sia stato abbandonato in quel posto almeno dal giorno prima.

VEDI VIDEO RITROVAMENTO CAVALLINO

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati