posteriore pallini
GEAPRESS – Un fatto successo lo scorso 25 agosto quando un volontario dell’ENPA, percorrendo in bici una strada nei pressi di San Nicandro Garganico (FG), si è accorto della presenza del giovane cane dal mantello bianco.

Immediatamente trasportato presso una clinica veterinaria di San Giovanni Rotondo ove è stato sottoposto ad esame radiografico, si è subito evinta la gravità delle ferite inferte dalle esplosioni. Virginio, così è stato chiamato il cane, appariva crivellato da numerosi pallini di piombo, forse esplosi da armi diverse. Particolarmente grave la situazione dei testicoli e della coda, per i quali si è dovuto ricorrrere all’amputazione.

Improponibili le immagini della parte posteriore del corpo. Il povero Virginio presenta ampi varchi nella cute con esposizione dei tessuti sottostanti lacerati dall’effetto devastante della rosa di pallini.

Il cane, comunque, presenta fori da proiettili, in diverse parti del corpo, tra cui nella spalla destra. Purtroppo, a distanza di giorni, le condizioni di salute non sono buone ed il povero Virginio presenta ancora difficioltà ad alzarsi, forse a causa dei forti dolori.

L’ENPA di San Nicandro Garganico chiede di non essere lasciata sola nel sostentamento delle spese di degenza e cura che si preannunciano particolarmente lunghe.