occhi
GEAPRESS – Avvelenamenti di cani che hanno creato allarme a San Marco in Lamis (FG). Poveri randagi che sarebbero finiti, in più occasioni, sotto il letale effetto  del veleno.

Sul caso è intervenuto il Sindaco Angelo Cera il quale, in una sua nota, comunica di avere presentato presso il locale Comando dei Carabinieri, una denuncia contro ignoti a seguito dei casi finora registrati. Casi che fanno presupporre lo spargimento di veleno come causa di morte di numerosi animali e cani in particolare.

Mi auguro – ha dichiarato il Sindaco – che chi ha compiuto questi vili gesti, venga subito individuato ed assicurato alla Giustizia”.

Il Sindaco ha altresì colto l’occasione per sottolineare l’impegno dell’Amministrazione volto ad individuare un’area ove costruire un canile, oltre che una recente deliberazione per una prima indagine finalizzata a selezionare una associazione idonea alla gestione del randagismo. Il Sindaco ha comunque voluto escludere ogni possibile collegamento tra la delibera e gli avvelenamenti.

Nel paese, però, l’allarme è alto e una petizione è stata lanciata nella piattaforma change.org  I promotori denunciano come tali barbare maniere di arginare il fenomeno del randagismo, sono in atto da anni. Per oggi, inoltre, è attesa una manifestazione.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati