cane busta
GEAPRESS – Un cucciolo piccolo piccolo, così come la stessa busta adagiata in terra accanto ad una bottiglia. A ritrovarlo nei pressi di Campagna (SA) le Guardie dell’ENPA impegante in un servizio di vigilanza ai pescatori sprovvisti di licenza. Proprio lungo la strada che conduce al centro abitato, le Guardie hanno rinvenuto la busta in parte aperta. E’ probabile che un animale selvatico abbia rovistato. Il corpicino si presentava avvolto dalle mosche.

Secondo l’ENPA è uno dei frutti amari che contraddistingue il periodo delle nascite ed i successivi abbandoni, purtroppo ancora molti frequenti.

La vita può valere centinaia di euro, come nel caso degli uccelli da “canto” o degli animali di razza, o non valere nemmeno il tempo di una sepoltura. A scegliere è sempre l’uomo“. Queste le parole del vice capo nucleo delle guardie ENPA Alfonso Albero dopo il giro di vigilanza conclusosi sabato mattina. Nell’ambito degli stessi sopralluoghi anche il ritrovamento di una volpe impallinata  e sistemata su un albero in un macabro spettacolo (vedi articolo GeaPress).

Le Guardie dell’ ENPA rivolgeranno maggiori controlli ai cani padronali ricordando ai cittadini l’obbligo di microchippare e registrare i propri cani presso le strutture ASL e di preferire l’adozione all’acquisto di cuccioli.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati