mangalia
GEAPRESS – Nessuna apertura al dialogo da parte delle autorità di Mangalia dopo le ripetute denunce sui misteriosi prelievi di cani che da giorni stanno avvenendo in città. Lo comunica oggi, con un comunicato diffuso in Romania, Save The Dogs, l’associazione che si batte per la salvezza dei cani di strada e che aveva offerto la propria collaborazione al Sindaco della cittadina affacciata sul Mar Nero e tanto amata dai turisti italiani.

Ieri, infatti, si è svolto un incontro con le autorità di Mangalia, al quale ha preso parte  anche Sara Turetta, presidente di Save The Dogs ed una associazione animalista locale. Nessuna risposta ai quesiti avanzati, è stata però fornita dall’amministrazione comunale. Ricordiamo che gli animalisti avevano chiesto di sapere, oltre alle generalità ed ai requisiti della ditta incaricata del prelievo, anche il luogo di destinazione dei poveri cani. Chi, infatti, si era recato presso il canile pubblico di Costanza, era stata rispedito indietro.

Secondo quanto diffuso da Save The Dogs, i cani finora prelevati dovrebbero essere non meno di 500. Questo solo negli ultimi 15 giorni. Squadre di accalappiatori, provviste di reti tipo “acchiappafarfalle” si recano per le strade, spesso accompagnati dalla polizia. Secondo le informazioni circolate in loco, i cani potrebbero essere finiti proprio nel canile di Costanza dove ogni mese si stima vengano uccisi 700 cani.

Purtroppo la legge rumena non stabiliste in maniera certa i limiti per l’eutanasia, mentre gli amministratori locali hanno respinto le accuse di maltrattamento nel corso dei prelievi dei cani.

Quanti sono i cani di Mangalia? Forse 5000, ma nessuno ha finora fornito informazioni su quando finiranno i prelievi.

Nonostante le insistente di Save the Dogs, l’amministrazione comunale ha  respinto nuovamente la disponibilità a collaborare. Il Comune, dal canto suo, ha però stabilito una esorbitante tassa sul possesso del cane. Una situazione che si aggrava ulteriormente alla luce delle già enormi difficoltà nel riuscire a fare adottare un cane.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati