bonito cagnolino
GEAPRESS – Botte sulla testa e su tutto il corpo al cagnolino. Una scena non certo passata inosservata, nel tardo pomeriggio di ieri, in uno stabilimento balneare quando una donna, avendo assistito alla scena, ha deciso di chiamare la Centrale Operativa della Questura di Roma, che ha subito girato la nota alla pattuglia del commissariato di Ostia.

I poliziotti, subito arrivati sul posto, dopo aver ascoltato il racconto della segnalante, sono andati a chiedere spiegazione alla diretta interessata la quale, però, si sarebbe presentata in stato di ebrezza. La donna si sarebbe inoltre rifiutata di fornire i documenti agli agenti, assumendo anche un atteggiamento aggressivo.

Gli investigatori, con non poche difficoltà, sono riusciti ad accompagnare lei ed il suo amico a quattro zampe nella vettura di servizio.

Arrivati negli Uffici del Commissariato di Ostia, la donna stata prima visitata da personale medico, e successivamente denunciata per i reati di maltrattamenti di animali e resistenza a pubblico ufficiale. Il cagnolino, che dapprima si è mostrato diffidente ed impaurito per i chiari segni di maltrattamento, è stato sequestrato e, al momento affidato allo stesso Commissariato, in attesa di trovare una giusta collocazione.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati