GEAPRESS – Nonostante una Ordinanza sindacale vieti dal 1997 l’accattonaggio con gli animali, un gruppo di cittadini di origine romena si alternavano in via Ugo Ojetti, nel quartiere Montesacro di Roma, sempre con la stessa cagnolina. Lisa, così è stata chiamata dai volontari, non aveva mai un turno di riposo.

A salvarla sono state le Guardie Zoofile dell’ENPA di Roma guidate dal Caponucleo Claudio Locuratolo. Inizialmente la donna non ha mostrato particolari reazioni alle contestazioni delle Guardie, ma appena la povera Lisa è stata fatta entrare nel mezzo dell’ENPA, la mendicante ha cercato di tornare in possesso della cagnolina.

Parecchi cittadini avevano notato l’alternarsi di più persone sempre con lo stesso cane, evidentemente adatto allo scopo, ovvero intenerire le persone e convincerle a rilasciare l’elemosina. Secondo la sezione ENPA di Roma, si tratta di un comportamento deprecabile ed ancora, purtroppo, molto in uso. Cresciuti da cuccioli per l’elemosina, sostengono all’ENPA, e mantenuti solo se funzionali allo scopo. Viceversa il destino riserverà un futuro quantomeno incerto.

Lisa, una volpina bianca e nera molto docile, è stata sottoposta ai controlli sanitari presso l’ospedale veterinario dell’ASL RMD. E’ ora pronta per l’adozione ed attualmente si trova presso il canile comunale di Roma in via della Magliana 856/H. Questo il numero del canile diffuso dall’ENPA e il numero di matricola che individua la cagnetta: tel. 0667109550, matricola 20120424.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati

VEDI FOTO: