cane bruciato
GEAPRESS – Il corpo di un cane bruciato avvolto in una busta di plastica, è stato trovato dalle Guardie Zoofile dell’OIPA (Organizzazione Internazionale Protezione Animali) di Roma su segnalazione di una cittadina.

Il cane, spiegano le Guardie OIPA, era quasi totalmente carbonizzato e si trovava in via della Lite angolo Via del Casale di Santa Maria, nella zona di Pantano Borghese, periferia est di Roma. Si trattava di un maschio adulto, taglia media color miele ed aveva anche gli arti posteriori parzialmente amputati. Le Guardie Zoofile hanno avviato delle indagini di Polizia Giudiziaria per capire cosa sia effettivamente accaduto al povero animale e per risalire ai responsabili.

Soempre gli agenti dell’OIPA di Roma hanno disposto il trasferimento del corpo presso l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana per gli esami di rito al fine di accertare le cause della morte. L’OIPA rivolge un appello affinchè anche in maniera anonima vengano fornite eventuali informazioni in merito alle Guardie Zoofile scrivendo a guardieroma@oipa.org o inviando un fax al numero 0693572503.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati